Misano Classic Weekend: visita all’officina Bimota

Chi si aspettava di rivivere in un fine settimana, un sogno che dura da 40 anni non è rimasto deluso! Venerdì 18 ottobre, è partita sul Misano World Circuit “Marco Simoncelli” la kermesse dedicata alle moto che hanno fatto storia, in pista e su strada. Partendo dal paddock per un mini giro in moto sugli affascinanti tornanti dell’entroterra romagnolo, un nutrito gruppo di appassionati ha fatto tappa alla Bimota, la storica casa motociclistica riminese, e ha avuto l’opportunità straordinaria di visitare il luogo dove nascono i pregiati gioielli artigianali su due ruote.

All’interno di Bimota già si erano dati appuntamento i più affezionati ammiratori per sognare davanti ai nuovi modelli esposti: tra foto ai particolari della meccanica, e racconti dei tempi d’oro direttamente dalla voce degli amici che li hanno vissuti, il pomeriggio è diventato un vero e proprio tour in una specie di paese dei balocchi.

Dopo avere conosciuto i nuovi responsabili del marchio, Marco Chiancianesi e Daniele Longoni, rispettivamente presidente e vicepresidente di Bimota s.a., che da veri appassionati di moto si sono tuffati in maniera del tutto informale e amichevole tra gli altri ospiti, Andrea Bertelegni, responsabile eventi e marketing Bimota, ha accompagnato i curiosi alla scoperta dei vari reparti dell’officina di montaggio.
La prima tappa è stata nell’area dedicata a ricerca e sviluppo, dove vengono studiati tutti i dettagli che fanno la differenza rispetto alla concorrenza. Il tour è proseguito verso il reparto montaggio, esempio unico al mondo, posto al piano attico, in linea con una filosofia degli anni 80, innovativa ancora oggi. Qui Bertelegni ha mostrato come una moto Bimota non nasce in maniera industriale in linee di montaggio, bensì in “isole” di montaggio: ogni moto nasce partendo dal motore, attorno al quale vengono montati il telaio, il telaietto, il forcellone e tutti gli altri componenti. Dopo l’inserimento delle ruote, la moto finalmente viene rimossa dal supporto e completata.
Il cuore di tutte queste operazioni rimangono le risorse umane: ogni moto è seguita e montata da un solo uomo, così che chi acquista una Bimota potrebbe, volendolo, conoscere chi l’ha costruita. Bertelegni ha così presentato agli occhi curiosi di chi stava assistendo a questo racconto affascinante, Ignazio il responsabile produzione da più di vent’anni, Gianluca esperto meccanico disponibile a rispondere a ogni curiosità, e Rossana, la responsabile approvvigionamenti senza la cui competenza e precisione, la produzione non potrebbe procedere.

Successivamente la visita, tutto il gruppo si è trasferito al circuito di Misano dove li attendevano una parata con tutte le moto storiche intervenute ed un ricco buffet al ristorante dell’autodromo in cui Marco Chiancianesi e Daniele Logoni hanno saputo intrattenere gli ospiti con musica dal vivo e grande simpatia.

Per assaporare i passaggi di quella giornata, qui trovate il video →